arredamento bon ton

La tovaglia: la base dell'accoglienza

venerdì, ottobre 25, 2013Vale

Esistono tanti modi per decorare una casa. Di sicuro il più interessante e piacevole è quando trasformiamo la tavola della sala da pranzo o della cucina in un banchetto per accogliere amici e invitati con un certo stile oltre che con pietanze di tutto rispetto.


Negli ultimi anni si è visto un proliferare di programmi di cucina che insegnano a preparare prelibatezze uniche in poco tempo o con i consigli di esperti della ristorazione come l'ardente Hell's Kitchen o il più nostrano Masterchef che sta per tornare sugli schermi. Peccato che molti programmi di cucina si soffermino poco sulla presentazione che serve per esaltare tali pietanze. Si, cari lettori, a tavole non solo le papille gustative devono rimanere estasiate ma anche l'occhio e il tatto che incontra tovaglie in morbido cotone o bicchieri in cristallo devono essere incantati.

La tavola apparecchiata con cura non solo è un piacere per i sensi ma anticipa la convivialità tra gli ospiti stupendoli piacevolmente e creando una piccola aspettativa di quel che sarà servito quasi suggerendo al nostro inconscio di prepararsi ad un gusto piuttosto che un altro. D'altra parte avete mai visto servire un hamburger o dello street food su un'incantevole tovaglia appena inamidata? Avete mai assaggiato un piatto di novelle cuisine su una tovaglietta in carta da ristorazione? 


La tovaglia, le stoviglie ben disposte, i bicchieri, il giusto abbinamento di colori tra questi elementi formano quell'atmosfera unica che riesce a descrivere la personalità dell'ospite in modo sottile senza invadere. Allo stesso modo la tavola imbandita o la mise en place è indice di festa e crea immediatamente l'atmosfera giusta per rilassarci e predisporre il nostro animo verso il vero godimento del pasto e della compagnia  senza pensieri.


La mise en place rende tutto questo possibile grazie ad una semplice scelta dei dettagli anziché affidarsi al caso, vero e proprio modo per imporre il proprio stile come insegna il nostro manifesto. 

You Might Also Like

0 commenti

Google Plus

Leggi La casa dello stile su Flipboard

Modulo di contatto