2016 accessori

Agenda: consigli per sceglierla.

mercoledì, gennaio 06, 2016Vale




Nuovo anno, nuova agenda. Narratrice per antonomasia della nostra vita, l'agenda è uno degli strumenti più utili e quello che più in assoluto è in grado di esprimere la nostra personalità. Ecco perché sceglierla ogni inizio anno è un rito e talvolta una vera e piccola impresa. 

Meglio puntare sulla sobrietà estrema o sul colore? Cedo alla suddivisione settimanale o assolutamente ho bisogno della giornaliera? Ma dove metto tutte le mie to do list? Trovare l'agenda perfetta che possa accompagnarci per un intero anno (e talvolta anche di più) non è affatto semplice...tanto che spesso capita di pensare di farsela da soli. 
Il mondo del DIY e delle appassionate di planning in questo diventa una vera e propria fonte per chi è alla ricerca dell'agenda perfetta. Ecco quindi qualche dritta de La casa dello stile imparata dopo tanti mesi a seguire i consigli di Plannerine più esperte.

Anelli o rilegata? Questo è il problema.

La prima domanda da porsi prima di creare una propria agenda e investire tempo e denaro è chiedersi quale sia il proprio tipo. Si ama racchiudere un anno intero in una singola agenda e poi cambiare l'anno successivo o si ama la stabilità e il comfort di un raccoglitore ad anelli
Se si opta per la prima la personalizzazione è confinata unicamente alla decorazione delle singole pagine con washi (scotch decorati) penne colorate e segnalibri per poter distinguere le sezioni e dar loro un'impronta più funzionale e creativa. 

Se invece si vuole più personalizzazione per creare uno strumento su misura del proprio tempo con divisione delle sezioni, inserimento di capitoli a parte (c'è chi sceglie anche di inserire planning per diete, pulizie casa e shopping list), planner mensili e giornalieri si deve assolutamente puntare su una agenda ad anelli. Qui bisogna però essere accorti nella scelta del raccoglitore che debba essere facile da abbinare a qualsiasi occasione (immaginatevi ad un appuntamento di lavoro) senza però penalizzare il proprio modo di essere.

Se proprio non volete rinunciare né alla compattezza dell'agenda rilegata stile Moleskine né agli raffinati anelli stile Filofax, la soluzione è puntare su agende con spirale che sono meno rigide e permettono di scrivere meglio. Se poi siete particolarmente sensibili ai disegni e ai font ben fatti non perdetevi le invenzioni di Mr. Wonderful in questo campo o le Happy Planner.

Formati

Dopo aver capito il tipo di agenda che si vuole avere sempre al proprio fianco è importante capire il formato su misura delle proprie esigenze. Ecco quindi una mini guida per orientare chi è alla prima complicata scelta:

- A5
il formato più grande e in genere consigliato per le agende da scrivania. Difficilmente si riesce a trasportare in borsetta anche se lascia grande spazio per poter scrivere to do list dettagliate e aiuta parecchio nell'organizzazione delle idee.

- Personal
Più compatta della precedente (9,5 cm x 17,1 di altezza) è molto più stretta e con una giusta lunghezza per poter essere trasportata senza problemi. Occhio solo a non riempirla a dismisura. Diventerebbe poi un macigno da borsa e poco pratica. 

- Compact
Una misura più sottile della personal ma con la stessa grandezza. Ottima per chi cerca l'essenziale senza troppe sezioni e distrazioni.

- Pocket 
Decisamente piccola e per chi ha davvero poche cose da annotare ma ottima da portare ovunque.

- Mini
La più piccola che c'è per scrivere pochi appuntamenti ma buoni.

Una volta scelto il formato non rimane che pensare all'interno.

Refill e Sezioni

In questo la soluzione è una: cercare lo stile di refill che possa aiutarvi ad aprire la vostra agenda e scrivere. No a interni che vi fanno "tristezza", no a spazi vuoti se amate scrivere dritto, no al quadretto che non vi da spazio. 
Prendetevi del tempo per trovare dei refill che vi facciano innamorare al primo colpo o vi ispirino a crearne alcuni tutti vostri con font e colori che vi elettrizzino.
L'agenda deve essere anche un "luogo" dove poter raccogliere i pensieri e rimetterli in ordine deve quindi darvi una sensazione di felicità oltre che di ordine. 
Per questo molte esperte del settore oltre ad aggiungere degli elementi decorati nella suddivisione giornaliera o settimanale inseriscono anche  delle quote grafiche tra una sezione e l'altra. Un buon esempio è dato da The handmade home che nella sua planner 2016 ha inserito stupende quote d'ispirazione tra righe, fiori e pattern di stile in grado di ricaricare l'utente della agenda mese dopo mese.
Altre aziende scelgono invece immagini potenti e gioiose. Come Webster's pages che per la sua Color Crush punta tutto su immagini mozzafiato e combinazioni grafiche piene di energia.
Un divisorio deve essere di più di una semplice sezione ma una vera falena che possa aiutarvi a scrivere ciò che avete in testa. 

Una volta che avete dettato lo stile con i vostri divisori, il gioco è creare le pagine su misura delle vostre esigenze. C'è chi si lascia andare alla stampa di refill di planner gratis, chi ama invece cercare quelli più belli e creativi su siti specializzati (buttate anche un occhio su etsy a questo proposito) e chi invece trova la vera fonte per poter personalizzare appieno la propria agenda. La fonte in particolare si chiama www.mylifeallinoneplace.com che fornisce un pratico file per creare calendari diversi ogni anno. Se dopo averlo scaricato non capite come si usano i file lasciatevi spiegare da Petali di Margherita (altra grande fonte tutta italiana) e armatevi di colore, voglia, punzone ad un solo buco e taglierina. Il gioco sarà fatto in men che non si dica!

Goal in primo piano

Che abbiate un'agenda piccola o grande, rilegata o ad anelli, la cosa fondamentale è creare all'inizio o alla fine una sezione importantissima per il vostro anno: i goal. 
Una vera e propria lista dove inserirete i vostri obiettivi da raggiungere durante l'anno con impegno, caparbietà e anche un po' di leggerezza e follia. Questa sezione è il vostro mantra dell'anno e il motivo per cui ogni giorno potrà essere la scusa per festeggiare il superamento di un grande traguardo...da segnare in agenda!


La casa dello stile ha deciso di optare per il massimo della personalizzazione con una personal di Webster's pages, divisori di The handmade home e refill creati ad hoc e in prova le notes di Newyorkcanwait.com. Voi da cosa vi lascerete ispirare per il vostro 2016?


Fonte foto: La casa dello stile
Nelle immagini: agenda webster's pages personal color crush in colore teal

You Might Also Like

2 commenti

  1. Ciao, sono una pessima blogger :-/ tu mi citi e io mi accorgo solo ora :) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non è vero, anzi complimenti ancora per la tua super guida! Un bacione

      Elimina

Google Plus

Leggi La casa dello stile su Flipboard

Modulo di contatto