beauty bellezza

Make up matrimonio per invitate

mercoledì, settembre 03, 2014Vale



Finisce agosto con il matrimonio a sorpresa di Brad e Angelina e si apre ufficialmente il settembre delle cerimonie. Se con il vestito ce la siamo cavata seguendo qualche trend da red carpet, per gli accessori abbiamo puntato su qualcosa di estremamente chic come fiori freschi per il make up cosa abbiamo pensato? Eterna indecisione delle invitate single che vogliono apparire e per le invitate "accasate" che non vogliono sfigurare, il make up da invitata è un vero dilemma. Ecco qualche consiglio per ispirarvi e rendervi belle e degne di posare nel photobooth con gli sposi sicure che un giorno vi rivedrete bellissime nell'album di nozze!



Occhio al colore

Una delle prime tentazioni è quella di abbinare il make up al colore del vestito scelto. Si parte quindi con l'attenta ispezione dei corner ombretti alla ricerca del pigmento uguale finendo per comprare tre tonalità dello stesso colore e cercare di abbinarle. Operazione tanto complicata quanto inutile: il colore dell'abito deve esaltar non deve essere spalmato su tutto indistintamente. 
Se il colore è particolarmente acceso come un abito giallo o talmente pallido come i rosa o gli azzurro tenui, e si punta sul temibile ton sur ton, l'effetto di diventare la signora in giallo o l'omino di neve della situazione è decisamente in agguato. Meglio, quindi, valutare il colore dell'abito e puntare su un trucco naturale con qualche leggero richiamo di colore utilizzando magari un eye liner colorato o un rossetto che richiami la nuance o meglio ancora puntare sulla manicure in tinta.





L'effetto troppo "sana"

Altro grande errore è cedere "all'effetto sano"dell'abbronzatura ed esagerare con la terra o, al contrario, vedendosi pallide si esagera con fard o terra pur di darsi un tono. Meglio scegliere un perfezionatore di pelle o una bb cream (se non volete un fondotinta leggero) per uniformare la pelle senza appesantire l'effetto finale. In questo caso si potrebbe anche ripassare qualche tecnica di contouring per enfatizzare in modo corretto la carnagione e nascondere gli eventuali difetti. Come giustamente ricorda Clio Make up, scegliendo il contouring sarebbe opportuno optare per l'effetto più delicato piuttosto che quello drammatico da foto che potrebbe causare più macchie che altro. Ricordiamoci che anche chi vi vede al naturale senza filtri fotografici vuole la sua parte.

Smokey Eyes si o no?



Altro tasto dolente: lo smokey eyes s'ha da fare o no? In linea teorica non sono banditi da ogni galateo o da ogni consiglio, se vengono fatti con colori soft e in modo bilanciato. Il vero segreto, infatti, è non stra fare puntando su colori molto scuri ma tenendosi sulla stessa tecnica di sfumato ma in colori più chiari. Via libera, quindi, ai toni del bronzo e del dorato, a qualche punta di grigio chiaro o provare lo stesso effetto con dei colori più simili agli aranciati o pesca. Se il matrimonio è di sera potete optare anche per un effetto più marcato con i toni del marrone o quelli del blu allungando leggermente l'occhio verso l'esterno con un effetto cat eye. 

La misura devrà essere, quindi, la vostra migliore consigliera bilanciando i colori e lasciando che ad apparire sia il sorriso e l'affetto per gli sposi


You Might Also Like

2 commenti

  1. Queste proposte sono molto valide! xoxo Rita Talks 330

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu Rita cosa aggiungeresti come consiglio?

      Elimina

Google Plus

Leggi La casa dello stile su Flipboard

Modulo di contatto