accessori matrimonio

Matrimonio: scarpe per le invitate

domenica, settembre 11, 2016Vale



Scelto il vestito, preparata la pochette da cerimonia, manicure fatta a regola d'arte e adesso cosa manca a voi invitate al matrimonio? Sicuramente un momento di riflessione sul tipo di scarpa da indossare! 

Premesso che ogni abito è in grado di suggerirvi la perfetta scarpa da indossare in qualsiasi occasione e il tacco è un must, per un matrimonio è importante non sbagliare. Come scegliere le scarpe da invitate ad un matrimonio? Vediamo lo insieme. 

Décolleté classica



Semplice e sempre affascinante. Questo tipo di scarpa risolve il 90% dei look matrimonio abbinandosi sia a vestiti che a pantaloni ed è adatta a qualsiasi età. Occhio però nella scelta di alcuni dettagli fondamentali della vostra décolleté: il tacco e il colore. La soluzione più elegante e comoda è il tacco 7/8 cm che slancia la figura senza allo stesso tempo affaticare troppo chi li indossa. Ovviamente però bisogna essere brave ad indossarli con disinvoltura altrimenti è meglio è ripiegare sul tacco 5. Discorso a parte per il plateau. Generalmente è sconsigliato per le cerimonie ma se è basso o parte integrante della scarpa potrebbe essere preso in considerazione.
Per quanto riguarda il colore si può passare dai classici nero e blu fino a colori pastello e nude da abbinare all'abito. Banditi tutti i colori fluo o troppo vistosi. 
Per un effetto di gran classe la soluzione è scegliere sempre materiali di prestigio come pelle o eco pelle, il camoscio e non il tessuto. In questo modo sarete anche pronte per affrontare qualsiasi terreno la location del matrimonio offrirà.

Sandalo Chanel


Versione primaverile ed estiva della decolleté, il sandalo Chanel è chiuso davanti e aperto dietro grazie ad un grazioso laccetto. Un modello ottimo per matrimoni di giorno o all'orario cocktail ma in grado di dare una marcia in più anche ai look serali. In questo caso sia il tacco che la scelta di un materiale i pregio sono essenziali. Uno perché essendo indicata per la bella stagione il tessuto potrebbe rovinarsi a contatto con zone erbose e poi per far brillare sempre più il design insolito della scarpa.


Sandali 



Ecco uno dei modelli più complessi per un matrimonio. Il bon ton vuole che ai matrimoni si indossino calze velate e tacchi alti incuranti delle condizioni atmosferiche. Negli ultimi anni però l'apertura al sandalo ha portato a un'opzione in più per tutte le invitate a matrimoni primaverili e estivi. Quali scegliete però? Anche qui materiale, tacco, design e colore fanno la differenza. Si alle classiche t-strap à la Jessica Parker come la variante retrò in pieno stile anni 50. 
Da valutare con molta cura la scelta del sandalo gioiello andando a scegliere un design comunque molto semplice e senza troppe pepite per non finire nel trash. Se siete proprio indecise magari puntate su un colore metallico senza nessun accessorio eccessivo. 
Lo stesso vale con l'utilizzo del plateau. Ammesso solo se il sandalo è molto semplice, il colore totalmente neutro (come il cipria, il nume o il crema) e il tacco ha una giusta altezza ed è affusolato. 

Open te

Una variante più giocosa delle decolleté ma allo stesso tempo non sfacciata è la scarpa open toe. Con la punta aperta ma totalmente chiusa da ogni lato, questo tipo di scarpa riesce ad essere perfetta per dare quel tocco di classe brioso a look che richiamano forme molto rigide o piccole flessioni di stravaganza. In questo caso la cortezza è solo scegliere   una versione in morbida pelle per potervi assecondare durante ogni momento della cerimonia e del ricevimento...ma anche per poterla riutilizzare in qualsiasi occasione speciale. Spesso è quindi consigliabile scegliere dei colori come il nero, il blu o il nude per riutilizzarle il più possibile. Da valutare con dovuta attenzione i colori più pastello o accesi. 

Scarpa di riserva



La regola vuole che l'invitata, come la sposa, resista fino a fine ricevimento sui tacchi scelti per la giornata. La realtà, invece, dice di essere previdenti e trovare il modo per stare letteralmente "con i piedi per terra" pur mantenendo un alto livello di stile. 
In questo la soluzione è una: scegliere con cura la scarpa di riserva. Bando a tutte le ciabatte e focalizzatevi su una scelta abbinata al vostro look. La scarpa di riserva dovrà essere altrettanto bella da poter essere utilizzata per le foto con gli sposi e non solo comoda!
Per cui puntate sulla scelta di sandali flat o sabot se siete in estate e ballerine per le stagioni più fredde. Con quelle scarpe oltre a far foto potreste finire in un parco quindi siate previdenti! Scegliete forme abbastanza semplici per poter essere utilizzate senza remore sia di giorno che di sera perché le vostre scarpe di riserva da invitate dovranno essere indossate a metà ricevimento e non prima. Magari in corrispondenza di qualche pausa ballo e mai in pubblico per evitare qualsiasi momento sgradevole. L'effetto dovrà essere una magia per non abbassare mai il livello del ricevimento.
In alcuni casi sarà proprio la sposa a mettervi a disposizione una ballerina o un infradito di riserva verso la fine della giornata. Attendete però il suo via prima di indossarle. La stessa cosa vale se siete particolarmente giovani (e sapete che la sposa apprezzerebbe) e volete aggiungere un paio di converse al vostro look. in questo caso la cosa migliore è sceglierle come quelle della sposa e abbinarvi subito per una foto!

You Might Also Like

0 commenti

Google Plus

Leggi La casa dello stile su Flipboard

Modulo di contatto