Matrimonio: vestiti da invitata

by - lunedì, aprile 01, 2019



Ci siamo: arriva il caldo, il sole della primavera, sbocciano i primi fiori dai colori delicati e... arrivano i primi inviti ai matrimoni. Per quanto si sia felici per amici e parenti un unico cruccio fa capolino nella mente di tutti noi: come mi vesto? 
La casa dello stile ha deciso di svelarvi i suoi preziosi consigli per scegliere gli abiti da invitata perfetti da indossare per festeggiare gli sposi. Pronte a scoprire quali? 


Investi nel colore

Prima di tutto quando si sceglie un vestito per un matrimonio si inizia dal colore. Niente nero e niente bianco, per il rosso chiedete prima alla sposa se è adatto e optate comunque per tonalità più corallo o bordeaux che rosso fuoco. Neanche la somma dei 3 in una fantasia vale. Il vostro abito da invitata deve essere più leggero nell'effetto dei colori. 
Sfruttate l'occasione e puntate su altri colori come i pastello, i verdi, i rosa, i blu, gli azzurri, i grigi e perché no le tinte metalliche. Per quanto dobbiate essere belle non potete glissare la sposa scegliendo il bianco e men che meno siete le damigelle o flower girl con meno di 5 anni per cui vi è concesso. Otterrete lo stesso effetto di bagliore con colori pastello o i metallici per cui spingetevi su quelli. Tra l'altro in queste occasioni si scopre che spesso il temuto rosa e il pauroso verde mela in realtà vi stanno benissimo e con i giusti accessori vi danno anche un look giovanile che non vi aspettavate. Date quindi una chance ai colori. Alla peggio ripiegate sulle tonalità di blu.
Il nero, invece, è perfetto per gli accessori ma non per il vestiario perché il matrimonio è una cerimonia da festeggiare con allegria non un momento di formalità e rigore. Se poi anche le ex del principe Harry si sono presentate al suo matrimonio in blu e rosa chi siete voi per indossare il funereo nero? Lasciatevi travolgere dalla leggerezza e sfruttate l'occasione per esplorare colori diversi dalla vostra solita palette e stupitevi piacevolmente scoprendovi perfette per tonalità che non avreste mai pensato di indossare.

Abito midi passe-partout


Dopo aver definito il colore bisogna capire il tipo di forma e abito che meglio si adatta a voi e alla cerimonia. Dimenticate le misure mini e puntate su lunghezze midi che lanciando la silhouette nel modo giusto, sono comode e allo stesso tempo eleganti sia per una cerimonia di giorno che di sera. 
In questa versione sono concessi stupendi abiti monocolore che giocano su tagli particolari di scollatura o finiture, ma anche azzardi in pizzo che in questa lunghezza evitano l'effetto "zia" e rimangono giovanili. Si possono provare abiti in plissé che rendono tutto molto più leggero e femminile ma anche vestiti con applicazioni e trame. 
In questa lunghezza midi è anche interessante vedere delle fantasie che possono impreziosire l'abito pur rimanendo eleganti. In questa versione sono abiti perfetti per matrimoni country o immersi nella campagna come insegna la nipote di Lady Diana che ha fatto dell'abito fantasia il look più azzeccato del matrimonio di Harry & Meghan. 
La lunghezza midi permette anche di azzardare con stoffe più leggere come la seta o il tulle senza eclissare la bellezza della sposa ma anzi andando a celebrarne la dolcezza della cerimonia. 


Abito lungo per la sera


Diciamolo: il bello dei matrimoni è che ci si può concedere un abito lungo da indossare con i tacchi alti e sentirsi stupende per una sera. Questo proprio il punto: più sono cerimonie di sera meglio e optare per un abito lungo lasciando che il classico vestito midi o da cocktail per il giorno. Come sceglierlo però senza eclissare la sposa o sentirsi fuori posto? Come sempre la risposta è "less Is more". Puntate sulla semplicità e non sbaglierete mai. 
La gonna deve essere poco vaporosa e cadere sinuosa ma non troppo aderente. Il corpetto invece può riservare qualche sorpresa: può essere accollato e ricoperto di strass, plissettato, con una scollatura a goccia o più decisa... Tutto su un abito lungo e dalla gonna sinuosa ha un look più elegante. Attenzione però se scegliete un modello senza maniche o con una scollatura importante, accompagnate sempre l'abito con una stola sobria con cui coprire le spalle. Un modo per poter apparire chic sia alle cerimonie in chiesa che alla sera quando farà più fresco.
Anche qui il massimo è scegliere colori tinta unita e giocare con applicazioni o inserti ma si può tranquillamente optare per stampe floreali o geometriche. 

Tuta


Un'opzione interessante per gli abiti da cerimonia che si sta facendo avanti negli ultimi tempi è senza dubbio la tuta o jumpsuit che si voglia. In mono colore, con maniche vaporose ed eventuali cinture per segnare il punto vita, le jumpsuit sono perfette per mantenere la comodità e l'eleganza allo stesso tempo. In questo caso è interessante abbinare gli accessori come cappelli, clutch e scarpe dall'altezza giusta per esaltare al meglio la silhouette. Certo bisogna trovare la propria jumpsuit per cui è fondamentale provarne diversi modelli per capire quale sia il più adatto al proprio fisico o all'evento. Di sicuro la jumpsuit è un abito che può essere indossato in qualsiasi stagione e per cerimonie di giorno che di sera. 


Pochi accorgimenti e troverete il vostro vestito da invitata al matrimonio in un baleno lasciandovi il tempo per godervi l'attesa del grande evento e chissà magari organizzare qualche bella sorpresa per gli sposi.  
 

You May Also Like

0 commenti

Labels