città di stile stile

Città di stile: Torino

martedì, marzo 17, 2015Vale


Torino. Città di giochi e dell'industria. Città tecnologica e capitale regia. Una continua dualità che si ripercuote dalle vie di periferia al cuore del centro dove a sorprendere il visitatore si alternano architetture in stile Liberty con accenni barocchi. Dualità che si trova anche nello stile che si alterna tra l'eleganza e il mood sportivo. La prima importata dalla vicina Milano e dalle cittadine francesi in linea d'aria, la seconda più espressione del mass market che qui trova la nascita (specie a livello beauty), del coté legato alle squadre di calcio in casa ma soprattutto alla sua nomea per essere stata cittadina olimpica. 

Tutto questo da vita ad uno stile sfaccettato contaminato su più aspetti e che talvolta prende un po' spunto dalla città "sorelle" del nord per poi abbinare il tutto al proprio modo di essere. Non un'icona di stile ma più una trend setter che sa unire alla seriosità della ferrea disciplina del lavoro una sana rilassatezza con una pausa sporty alla ricerca di nuove esperienze e realtà. Quindi come potrebbe essere l'outfit ispirato ad una città così? Scopriamolo insieme

La donna di Torino


Dolce e particolare come la Gianduia che contraddistingue i dolci di queste zone, la donna di Torino è un variegato mix di stile e di praticità. Amante del dettaglio raffinato che invidia alle più stilose donne di Milano o alle dive di Venezia, questa donna sceglie un look formale con tailleur pantalone che ne evidenziano la solida moralità devota al lavoro ma con piccoli dettagli che ne esprimono una timida regalità e vanità intrinseca. Un giovane sotto giacca anziché una camicia troppo classica, tasche lavorate sulla giacca e una linea che ne evidenzia i fianchi per creare un gioco di lunghezze. Niente di appariscente mix di accessori ma pochi per categoria e altamente studiati. Si ad un anello prezioso come unico gioiello per impreziosire tutto il look., no a parure e set strani. Si a tacchi alti per snellire la figura ma soprattutto affermare la propria femminilità come insegnano le dive con smoking da donna. Talvolta il mix serioso di colori basic viene poi premiato da colori più tenui come ricorda la palette in stile liberty di Dior al centro del set di La casa dello stile. 

Nel tempo libero, invece, la donna di Torino è il perfetto mix tra tendenze sportswear e tocchi di stravaganza senza però mai perdere quel rigore che la contraddistingue nei suoi tailleur. Frivolezza che parte da scarpe ironiche come le Superga che si adattano a mille sfaccettature diventando le "ciliegie" dello stile sportswear: ci si innamora in media di almeno 3 modelli di queste tennis e difficilmente non si riesce a comprarne altrettante. Loro sono proprio l'eccezione che va a dare un po' di tono alle scelte più basiche di gioielli e abbigliamento donna oscillante tra i casual e l'understatement chic. Altra particolarità per il tempo libero sono gli accessori che richiamino alle famose aziende che hanno reso grande Torino nel mondo, in particolare la bellissima Nutella Bag (creata da Gilli un po' di anni fa) e i portachiavi o l'abbigliamento FIAT che fece scalpore per le sfilate di Lapo per la città.

Nel mix quello che sorprende della donna di Torino è la componente beauty: niente marchi famosi niente pregio ben in evidenza. Si scende nel mondo della GDO con marche che portano ad una bellezza comune ma che negli anni sono diventate delle stelle dei must have come la lacca Splend'or e il mondo di Kelemata. Se si cerca la qualità come nel mondo delle dive veneziane o delle super trendy milanesi, bisogna girare il cuore della città regia e andare a trovare quel piccolo negozio con fragranze naturali e bio che non solo sono premium ma rimandano ad un mondo fuori dal tempo e intrinseco di pregio. Esattamente come la vera anima di questa donna a metà tra il dovere, lo svago dello sport e la bellezza autentica.

L'uomo di Torino


L'uomo di Torino, come la sua donna, oscilla tra l'eleganza pratica quotidiana del lavoro e il total casual del tempo libero. Tempo libero che passa tra qualsiasi tipo di sport e il calcio rappresentato sia dal Toro che dalla Juventus che porta alla città quel suo stile bianco e nero unico. 

Culturalmente appassionato di tecnologia grazie alle influenze di Olivetti all'epoca, l'uomo di Torino ama anche contornarsi di accessori pratici, funzionali. Da qui le linee pulite e semplici delle linee di Italia Indipendent e dello sportswear di Robe di Kappa. Quest'ultima in particolare si focalizza su un'offerta a metà tra l'abbigliamento tecnico per scendere in campo e il casual. Casual che si ritrova a suo agio anche con le famose Superga e smartwatch elettronici come quelli proposti da Casio fino a modelli più moderni come quelli del "cugino" di Milano. 

Anche lui è meno incline alla ricerca di bellezza estremamente costosa ma si concentra più su una buona qualità disponibile in ogni dove e pratica per poter correre a vivere la propria città in tutte le sue più magiche sfaccettature: dall'architettura tutta da fotografare al museo del cinema da girare prima di una corsa nel parco del Valentino. 

Ecco quindi come lo stile di Torino diventa un mix di praticità ed eleganza, di sportività e rigore, banalità ed esclusività in un gioco infinito di contraddizioni che si sommano formando un modo di essere unico. Più timida di Milano e Venezia, ma anche Torino mostra un suo lato decisamente magnetico e interessante da vivere...anche girovagando in un casual sportswear outfit! 














You Might Also Like

6 commenti

  1. Mi vedo molto nella donna di Torino, nonostante io sia una romana doc!
    Un abbraccio!
    Life, Laugh, Love and Lulu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luisa. Per Roma manca ancora un pochino ma prometto che m'impegnerò su quell'outfit! :)

      Elimina
  2. complimenti per questo post. mi hai fatto venire voglia di visitare Torino! xoxo Rita Talks

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rita! Sono felice che ti piaccia...vedrai nelle prossime settimane come cercherò di stupirti!;)

      Elimina
  3. nata a Torino non posso che dirti che hai fatto pieno centro =) hai descritto perfettamente ciò che per me è la tipica donna torinese! bellissimo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Valentina, direi che il tuo feedback allora vale doppio! Ero un po' dubbiosa sul coté bellezza diviso tra GDO e esclusività... ma da quel che leggo devo averci preso anche lì!:)

      Elimina

Google Plus

Leggi La casa dello stile su Flipboard

Modulo di contatto