Brunch: come organizzarlo a casa

by - sabato, aprile 07, 2018


Ogni tanto spezzare la routine del pranzo della domenica è un'ottima idea. Il problema è trovare un modo che metta tutti d'accordo. Un po' di anni fa è comparsa una moda interessante che subito ha messo tutti d'accordo cambiando le regole del pasto domenicale: il brunch. Variegato, adatto a tutti e di stile quanto basta, il brunch è un'ottima opzione da ricreare a casa in occasione di qualche evento. 
La casa dello stile vi propone i punti cardine da tenere in considerazione per realizzarne uno a casa vostra.

Lo spazio 

La prima cosa da organizzare quando si pensa ad allestire un brunch è lo spazio. Il bello del brunch è che le classiche regole del pranzo servito non valgono:non si porta in tavola nulla, non è detto che debba essere la padrona di casa a servire e non esiste un ordine preciso delle portate. Per questo è importante suddividere lo spazio per rendere comodo a tutti gli invitati la possibilità di prendere ciò che più gli piace e comporre il loro pranzo. Badate bene che nella suddivisione è utile pensare a delle isole per il dolce, per le bevande e per il salato. Tutte però dovranno essere affiancate da piatti e stoviglie per poter agevolare la presa ed evitare doppi giri. Se lo spazio non lo consente non demoralizzatevi: pensate fuori dagli schemi. Potrete utilizzare penisole, cassettoni ricoperti da tovaglie o addirittura dei comodissimi carrelli per il servizio. Nulla può fermarvi se volete coinvolgere i vostri ospiti in un pranzo divertente. 

Allestimento tavola

Questo un altro punto importante: come creare una tavola se tutto quello che serve è in giro per le "isole"? In realtà il ruolo della tavola è comunque importante quando si crea un brunch. Pensate alla tavola come una base sicura. Qui potrete far trovare i tovaglioli, i bicchieri del vino, la prima bottiglia di vino e quella dell'acqua, il cesto del pane, un primo piatto dove iniziare a creare il proprio mix e le prime posate. D'altra parte quanti di voi se le dimenticano al primo giro di composizione piatti? Tanti apprezzano anche un tocco molto americano aggiungendo una tazza per il caffè o il tè da sorseggiare insieme al resto delle portate. 
Altro punto di cui potete investire è sicuramente la scelta del tovagliato e del centro tavola. Entrambi possono essere molto basici ma d'effetto. Questo permetterà di far iniziare il discorso ai vostri ospiti, farli sentire coccolati ma allo stesso tempo eviterà di ostacolare la visuale o di far apparire il vostro brunch un pasto troppo spartano.
Insomma potete dimenticare qualche classica regola d'apparecchiatura ma divertirvi con il minimo essenziale per stupire un po'. Chissà che non ne venga fuori un maxi tagliere da cui stuzzicare tutti insieme o un aperitivo già composto pronto per fare il cin cin d'inizio del brunch.

Angolo degli sfizi salati

Se tante regole si possono dimenticare e tante altre invertire, ne esiste una su cui non si può transigere: l'angolo degli sfizi salati. Deve assolutamente essere presente e contrapposi in colori, offerta e presentazione a quello dei dolci. Deve essere ricco di ricette stuzzicanti che possono essere prese come assaggio da mixare ad altre più dolci o altre più salubri. Se siete dei bravi cuochi e volete davvero stupire potreste rifarvi al mondo orientale dove spesso si mixano nei piatti le diverse consistenze piuttosto che il classico susseguirsi di primi e secondi piatti. 
Altra cosa interessante degli angoli salati è che ci si può sbizzarrire con oggetti di portata davvero scenici. Dai classici piatti appoggiati su inusuali elementi come zucche di Halloween o taglieri in legno grezzo, a cupole, alzatine a più piani o addirittura composizioni inventate ad hoc. Alcune possono anche essere intervallate da elementi di decoro caratteristici come lavagnette con il nome della ricetta incastrate nel cibo, fiori, piante, palline di Natale e mille altri decori di fantasia. Il tutto sottolineando delicatamente le portate e permettendo agli ospiti di servirsi da soli.

Monoporzioni il tocco di originalità

Un altro elemento immancabile in un brunch sono le monoporzioni. Piccole, innovative ma soprattutto veloci da prendere, le mono porzioni possono essere inserite in classici bicchieri, tazze o addirittura in vasetti di qualsiasi misura. Possono anche essere delle semplici mini cake o muffin con cui ingolosire i vostri ospiti e creare presentazioni uniche negli angoli salati o dolci. Sono facili da disporre sui tavoli e portano sempre tanta allegria in chi li vede e li assaggia. Per alcuni versi sono le vere protagoniste del brunch in grado di far generare nei vostri ospiti un vero effetto wow.

Postazione caffè


Se vi siete ricordati di tutto e avete predisposto tutta la parte salata giocando con le monoporzioni e i piatti imbanditi di salumi, formaggi e verdure... è tempo di pensare al lato più ludico: l'angolo caffé. Qui la protagonista assoluta è senza dubbio la macchinetta del caffé o la moka appoggiata su uno stupendo sottopentola. Intorno a questa piano piano si possono diramare nell'ordine: zucchero, tazze, cucchiaini, biscottini, dolcetti sfiziosi fino poi ad aprire l'angolo dedicato a dolci e frutta. Esattamente con il concetto di creare una tavola caffé easy chic come abbiamo visto qui. Oltre al caffé si può aggiungere un bollitore con acqua calda e l'annessa selezione di té e infusi oppure i salutari succhi con piccoli frutti da spizzicare nell'attesa. L'angolo deve essere comodo per poter servirsi da soli, creare caffé con i gusti più strani e soprattutto lasciare che gli ospiti possano concedersi una chiacchiera in libertà mentre aspettano che la macchinetta finisca.

Insomma il brunch a casa può essere un'ottima occasione per festeggiare un evento in modo non convenzionale e creare un'atmosfera rilassata e informale anche se tutto ha un preciso stile e anche voi un look tendenzialmente molto modaiolo. Voi avete mai provato a creare un bruch a casa? Quale occasione festeggereste con un brunch?


Fonte immagini: 
Foto di testata by lacasadellostile.it 
Foto collage creati con pixlr.com e prese da Pinterest. Fonte su ogni immagine.

You May Also Like

2 commenti

  1. Ottimi spunti, grazie per averi condivisi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! Aspettiamo foto del tuo prossimo brunch 😘

      Elimina

Labels