Come scegliere lampadari a sospensione

by - domenica, settembre 30, 2018


Una delle attività più difficili e che quasi tutti rimandano quando entrano in una nuova casa è sicuramente la scelta dei lampadari a sospensione. Tutti belli e stupendi quando non si devono decidere per casa propria... ma poi? L'abbiamo già visto con la scelta dei punti luce, bisogna studiare un po' in giro l'offerta e lavorare di fantasia per capire cosa davvero ci piace e non vorremmo cambiare appena appeso. 
Una delle cose che potrebbe servire è capire le differenze tra gli stili che attualmente ci sono per capire in ogni stanza quale sarà l'effetto che ci piacerà di più. Una soluzione strenuamente semplice o un qualcosa di più impattante? Una via di mezzo o qualcosa di più spinto? Design retro o modernista? A queste e altre domande ecco le risposte de La casa dello stile

Plafoniere e basics

Partiamo subito con la semplicità e un concetto semplice: non tutte le stanze hanno bisogno che un lampadario sia un complemento. Alcune hanno bisogno solo una funzione pratica per far brillare gli altri componenti. Un buon esempio di queste stanze sono i bagni. Qui le piastrelle, i mobili, le docce... Tutto qui ha un design preponderante e spesso non serve aggiungere ulteriori elementi per renderlo unico. Ecco che allora si può virare verso una soluzione semplice e pulita che faccia risaltare tutti i vostri sforzi di composizione del bagno perfetto. Basta una plafoniera basic della dimensione corretta per la stanza e pochi fronzoli. Allo stesso modo nelle zone di passaggio come anticamere o ingressi è possibile adottare soluzioni semplici. Piccoli faretti incastonati nel soffitto o ancora lampadari a sospensione minimal che quasi scompaiono lasciando che siano i colori della parete e i quadri a parlare più delle lampade.

Geometrie e metalli

Al contrario se ci sono ambienti più ricercati nei quali un tocco in più può svoltare l'atmosfera allora si può investire in un lampadario a sospensione più di design. Ultimamente la tendenza è quella di scegliere linee geometriche che diano un tocco di modernità e di leggerezza. Alcuni virano per opzioni in total white, altri preferiscono affidarsi al metallo.  Standard il colore argento che ben si sposa con colori forti e da un senso di pacata modernità senza invadere troppo l'ambiente. Più accattivante il colore rame o oro rosa che spinge verso un tocco caldo e irriverente specie se associato a palette chiare con toni del bianco o del beige. 
Per gli amanti dei contrasti invece il metallo nero rimane la grande opzione da seguire. Specie se si vuole dare un tocco più intenso a cucine a giorno minimal nei toni del bianco e del nero o open space. 
Attenzione però nel valutare molto bene la forma del metallo. Sì a richiami industrial per penisole e grandi spazi. Sì a gabbie geometriche iper moderne. Un po' meno favorevoli a vecchi lampadari in ferro battuto stile vecchia nonna o anni 60. 

Total white o total nude

Altra opzione interessante e utilizzare le opportunità che offre il led. Dai faretti incastonati in controsoffitti a lampadari più complessi con fasci di luci che intrecciano o semplicemente corrono lungo tutta una direzione. In questo caso la cosa migliore è scegliere la soluzione con meno fronzoli e accostarli a grandi spazi come sale profonde o cucine non open space ma molto larghe. In questo modo il disegno di ogni lampada riuscirà a completare l'intera atmosfera della stanza senza appesantirlaSempre parlando di leggerezza si può optare per un'opzione minimal ma molto creativa: le lampadine nude
In questo caso si può scegliere un'unica lampadina ipertrasparente con un bulbo più o meno grosso attaccata ad un filo colorato. Oppure si può pensare ad un'installazione con più misure e altezze diverse creando una cascata di luce. 
Altri possono azzardare le lampadine con all'interno qualche scritta come "home" che spesso si vedono anche nella grande distribuzione per un tocco di personalizzazione in più.


Per cui scegliere i lampadari a sospensione non è semplice e richiede molto impegno ma per fortuna le soluzioni si stanno sempre più facendo largo nelle catene di fai da te e permettono di essere osservate e studiate da vicino per poter prendere la decisione giusta prima di essere installate. 


Crediti immagini: 
Foto di testa by lacasadellostile.it
Collage di foto con pixlr, fonte indicata su ogni foto.  

You May Also Like

0 commenti

Labels