Cappotto must have

by - martedì, ottobre 09, 2018


Nulla è come l'abbraccio caldo di un cappotto nelle prime mattinate di freddo. Quel piccolo torpore che ricorda tanto le coperte e l'amore di chi un abbraccio così da dartelo anche in piena estate. Il problema con i cappotti è che di tanto in tanto subiscono il fascino del tempo e in men che non si dica sono inutilizzabili. Come scegliere allora il cappotto su misura Delle proprie esigenze? Ma soprattutto quali sono i modelli da provare almeno una volta nella vita? La casa dello stile vi propone i migliori che ha provato. 

Cappotto giacca

Il più semplice e il più sportivo. Il cappotto giacca è uno dei primi ad essere tirato fuori dall'armadio e ad essere usato con i primi freddi. Bello con i jeans e i look più sportivi, è comodo per viaggi sui mezzi pubblici e poco impegnativo. Il cappotto giacca però spesso viene soppiantato da giacche in pelle, giacconi di lana grossa e imbottiti leggeri quindi sta sempre più scomparendo. Chi lo sceglie e continua a preferirlo alle altre offerte di solito si affida a colori basic come il nero, il grigio o il beige. In alternativa lasciano posto ai mélange in grigio e nero. 






Cappotto midi

Questa è la lunghezza di cui tutti i modellisti i cappotti si sbizzarriscono. Li rendono di mille colori, gli danno un look più militare con bottoni e spalline, più femminile con ruote..  un insieme davvero infinito di scelte. Allo stesso tempo il cappotto midi è una soluzione che può essere indossata facilmente in qualsiasi occasione: dal look più sportivo a quello più formale. Da quello più elegante a quello più urban. Ha anche il privilegio di star bene con più o meno con tutte le figure grazie alla sciancratura in vita e alla lunghezza al ginocchio che slancia il fisico quel che basta per poter avere un effetto davvero preppy. Unica avvertenza attenti alle fantasie. Se il pied de poule può essere simpatico e sportivo, i fiori sono più complicati come gli effetti damascati o broccati. In un attimo possono portare all'effetto "tappezzeria della nonna" più che un effetto preppy. Per cui provateli bene e se volete uscire dagli schemi senza scivoloni puntate piuttosto su colori accesi come i viola, i senape o i verdi dando quella nota di brio che il nero, il grigio, il blu e il rosso non sempre raggiungono.

Cappotto lungo

Altro must have da provare almeno una volta nella vita è sicuramente il cappotto lungo. Che sia al polpaccio o alla caviglia poco importa. Lo charme di un cappotto lungo è tutto. Ricorda le dive dei film in bianco e nero e le modelle nelle settimane della moda di Londra o New York. Ricorda lo charme della prima della Scala e di Allure di un tempo parallelo. Di solito il modello di cappotto lungo è ottimo per chi è molto alta e snella ma può essere usato nella sua forma più accorciata al polpaccio da chiunque voglia un capo elegante e un po' di slancio. Di solito si sceglie sempre una forma sciancrata che può essere accessoriata da una cintura in vita o meno. I colori più richiesti sono senza dubbio il color cammello, il nero e le tonalità più profonde del rosso. Tutti mix ottimi da abbinare a look eleganti da cerimonie invernali come eventi formali. 

Per cui se siete in pieno cambio armadio e ovviamente avete visto che il vostro ultimo cappotto è destinato ad essere cambiato, affidatevi alla nostra guida e iniziate a darvi un occhio intorno. In men che non si dica troverete il vostro nuovo cappotto che vi regalerà un caldo abbraccio in questo freddo autunno. 

You May Also Like

0 commenti

Labels