Pumpkin Halloween

by - venerdì, ottobre 19, 2018



Ammettiamolo non tutti sono fan della festa di Halloween ma allo stesso tempo il richiamo ad una festa che riesce a scacciare la paura e renderci forti è alto. In più come si fa a negare un'occasione per riunire gli amici in una cena o in un party? Per questo La casa dello stile ha pensato di regalarvi qualche consiglio per rendere la vostra casa a tema Halloween senza però esagerare con l'effetto paura. Il segreto è cedere al fascino della rotonda protagonista della festa: la zucca. Vediamo subito come. 

Palette



Prima di tutto organizzate lo sguardo d'insieme delle vostre decorazioni scegliendo i colori giusti da abbinare all'allegro arancio della zucca. Potete optare per i calmi toni del bianco e del beige da illuminare con qualche dettaglio oro. Se invece volete un effetto più naturale potete giocare con il verde, il nero e i colori autunnali e caldi delle foglie. 
Scegliere una o l'altra palette permette di avere un effetto ovattato e molto accogliente con cui rendere unico ogni locale. Un espediente per rendere luminoso e gioioso anche un giorno di pioggia autunnale. 

Decori

Partiamo subito con la parte divertente e iniziamo a decidere su cosa vogliamo esagerare e su cosa essere più contenuti. Possiamo per esempio decidere di mettere in evidenza un angolino della casa per richiamare l'attenzione degli ospiti per una foto o per evidenziare il buffet con una composizione di grandi zucche dalle forme diverse. Oppure per dare un po' di sprint all'ingresso si può pensare a qualche composizione alternata tra zucche, fiori e foglie creando una sorta di totem che gioca con le grandezze. 
Se invece avete scelto di dare enfasi alla zona giorno per un caffè in tutta calma potete magari pensare ad una raffinata composizione di candele, lanterne e zucche. Molto chic, discreta e anche adatta a bassi tavolini o zone che non hanno tanto spazio ma perfette per accogliere decorazioni. 
Per chi invece ha la fortuna di avere archi si potrebbe pensare a composizioni più impattanti con corone di foglie e zucche in un effetto decisamente vistoso ma unico.

Centrotavola

Ecco questo è uno di quei punti focali in cui concentrarsi e volendo dimenticare tutti gli altri decori della casa. Esistono tante idee da poter sfruttare per un effetto elegante nonostante si giochi con zucche e halloween. Si parte dalla più semplice composizione di una base di foglie autunnali per una zucca centrale fino ad estendersi tutto il tavolo alternando zucche ornamentali più piccole e magari castagne. 
In alternativa si gioca con vassoi da colmare di piccole zucche, rami e elementi decorativi in vimini. Altra opzione è trovare un buon mix di forme di zucche e provare ad assemblarle in un mix variopinto. 
Se invece siete più romantici potete provare ad alternare il mix di zucche con delle candele o ancora azzardare una composizione di fiori. Eh sì grazie alla sua forma rotonda, la zucca può essere aperta e scavata per ricavarne un vaso dove infilare dolci composizioni di fiori o candele creando un effetto wow.

Calligrafia vs incisione

Un altro elemento interessante da sfruttare è il tema calligrafico. Non per forza una zucca deve essere scavata e ricreare un viso mostruoso. Potete anche giocare con pennarelli e colori per creare scritte inneggianti l'autunno e la sua bellezza. Un modo più chic per celebrare la stagione in generale più che il solo Halloween. Se invce siete più per i pattern potete dilettarvi in bellissimi pois, triangolini o quadratini esibire sulla pelle rugosa della vostra zucca. Se invece siete sempre fan delle facce da zucca potete sempre disegnarle lasciando coltelli e scavini al sicuro nel cassetto e risparmiarvi un bel po' di lavoro nell'incidere la vostra zucca.


Insomma bastano pochi gesti e la vostra casa assumerà un aspetto decisamente accogliente e non solo spettrale. Un aspetto che vi aiuterà a convincere anche gli amici più scettici a passare una piacevole serata in compagnia gustando la zucca anche con il palato e, chissà, scacciare anche la paura di festeggiare Halloween e finire nel trash. 

You May Also Like

0 commenti

Labels